0

Your Cart is Empty

Shop
  • L'erba crea dipendenza?

    ottobre 16, 2021 5 min read

    Is Weed Addictive?

    L'erba crea dipendenza?

    Rischi per la salute

    Ci sono una varietà di problemi di salute associati all'uso di marijuana, comprese malattie cardiache e polmonari e disturbi mentali.

    Il fumo regolare di marijuana può causare irritazione ai polmoni.

    • Produzione quotidiana di tosse e catarro
    • Malattia toracica acuta frequente
    • Aumento del rischio di sviluppare infezioni polmonari
    • Sistema immunitario infetto
    • Danneggia il sistema nervoso centrale e uccide le cellule cerebrali
    • Problemi di fertilità
    • Un aumento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna

    Uno studio ha mostrato che coloro che fumano marijuana ma non fumano tabacco hanno maggiori probabilità di avere problemi di salute e di perdere il lavoro più spesso di quelli che non lo fanno. Ciò è dovuto principalmente principalmente ai loro disturbi respiratori. Non è noto se il fumo di marijuana aumenti il rischio di sviluppare il cancro ai polmoni.

    Gli studi dimostrano anche che fumare marijuana può aumentare la frequenza cardiaca tra il 20 e il 100 percento entro pochi minuti dall'inizio del fumo. Questo effetto può durare fino a tre ore. Secondo uno studio, i consumatori di marijuana hanno un rischio 4,8 volte maggiore di avere un infarto entro la prima ora. Questo rischio è maggiore per coloro che sono più anziani e hanno problemi cardiaci.

    Numerosi studi hanno collegato l'uso cronico di marijuana alla malattia mentale. Alcuni utenti possono sperimentare una reazione psicotica temporanea quando consumano alte dosi di marijuana. I pazienti con schizofrenia possono anche essere influenzati dagli effetti della marijuana. Gli studi condotti per un lungo periodo di tempo mostrano una connessione tra l'uso di marijuana e la psicosi.

    Altri problemi di salute mentale, come:

    • Depressione
    • Ansia
    • Disturbi della personalità
    • Pensieri suicidi tra gli adolescenti
    • Incapacità di trovare la motivazione per partecipare ad attività gratificanti

    Per comprendere meglio le connessioni con la salute mentale e le loro ramificazioni, sono necessarie ulteriori ricerche.

    L'uso di marijuana in gravidanza è legato a un aumentato rischio di problemi neurocomportamentali nei bambini. Il THC e altre sostanze chimiche imitano la sostanza chimica endocannabinoide del corpo, quindi l'uso di marijuana durante la gravidanza può causare danni cerebrali al bambino. Il bambino può avere problemi di attenzione, memoria e risoluzione dei problemi.

    È stato dimostrato che i consumatori pesanti di marijuana possono avere un effetto negativo sullo sviluppo del cervello. Questi effetti possono durare a lungo o addirittura essere permanenti. Un esame di adolescenti che avevano usato il farmaco da adolescenti ha rivelato una marcata diminuzione della connettività nelle aree cerebrali responsabili della memoria e dell'apprendimento. Studi a lungo termine in Nuova Zelanda hanno scoperto che coloro che hanno fumato pesantemente marijuana da adolescenti hanno subito una perdita di otto punti di intelligenza tra i 13 ei 38 anni. Le capacità cognitive perse non sono state completamente recuperate negli adulti che hanno smesso di fumare marijuana. Non sono stati osservati cali del QI negli adulti che hanno iniziato a fumare marijuana.

    Inoltre, la marijuana può compromettere la capacità di giudizio e la coordinazione motoria, aumentando il rischio di incidenti o morte. Secondo l'analisi dei dati, l'uso di marijuana raddoppia le possibilità del conducente di essere coinvolto in un incidente. Risultati simili suggeriscono che la marijuana combinata con l'alcol può causare più danni di entrambe le sostanze.


    La scelta del farmaco

    Dal film della seconda guerra mondiale "Reefer Madness", che descriveva la marijuana come pericolosa e distruttiva, la conversazione sulla marijuana è stata più sfumata.

    Le sue qualità antidolorifiche lo rendono un sostituto ideale per i farmaci antidolorifici. Gli stati che hanno legalizzato la marijuana medica hanno visto un calo del 25% dei decessi a causa di un'overdose di antidolorifici.

    A volte, la marijuana può essere utilizzata per sostituire farmaci più potenti in individui sani. Amanda Reiman PhD, responsabile delle politiche presso l'ufficio californiano di Drug Policy Alliance e docente presso l'Università della California a Berkeley, ha fatto luce sulla tendenza.

    Ha condotto uno studio del 2009 sui consumatori di marijuana medica:

    • Il 40% di loro ha sostituito l'alcol con la marijuana.
    • 26 per cento per le droghe illecite
    • Farmaci da prescrizione al 66 per cento

    Hanno fornito queste ragioni:

    • Ci sono stati meno effetti collaterali della marijuana di quanto desiderato.
    • Ha gestito meglio i loro sintomi
    • Presentava meno problemi con il ritiro

    L'erba crea dipendenza?

    Contrariamente alla credenza popolare, la marijuana può creare dipendenza. Secondo la ricerca, circa il 9% dei consumatori di marijuana svilupperà dipendenza. Si stima che circa il 9% dei consumatori sviluppi dipendenza quando iniziano a usare la droga da giovani (circa il 17%) e coloro che continuano a farne uso quotidianamente (una stima del 25-50%).

    Le persone che sono diventate dipendenti dalla cannabis possono avvertire sintomi di astinenza quando cercano di smettere di usarla. Le persone che hanno provato a smettere di consumare cannabis per molto tempo possono manifestare sintomi di astinenza come irritabilità e insonnia. Segnalano anche diminuzione dell'appetito e desiderio di droga. Questi sintomi possono essere difficili da interrompere l'uso del farmaco. Il trattamento e la riabilitazione per la dipendenza da marijuana ha avuto successo con interventi comportamentali come il trattamento cognitivo-comportamentale e incentivi motivazionali (ad esempio, dando buoni per beni e servizi a coloro che sono astinenti). Sebbene non ci siano attualmente farmaci per la dipendenza da marijuana, le ultime scoperte riguardanti i sistemi endocannabinoidi offrono promesse nello sviluppo di farmaci che possono alleviare i sintomi di astinenza, prevenire le ricadute e bloccare gli effetti di dipendenza del farmaco.


    Sintomi di dipendenza da marijuana 

    Molto spesso, la dipendenza dalla marijuana viene diagnosticata nell'adolescenza e nella giovane età adulta. Il tasso di dipendenza può aumentare negli anziani a causa delle recenti tendenze verso una maggiore accettazione dell'uso di marijuana da parte della società e la disponibilità di forme mediche e ricreative della droga. Come altre dipendenze da droghe, la dipendenza da marijuana può essere segnalata da segni fisici e comportamentali. Questo è noto in medicina come disturbo da uso di cannabis.

    Questi cambiamenti comportamentali sono:

    • Percezioni distorte
    • Coordinamento inadeguato
    • Difficoltà nella risoluzione dei problemi e nel pensiero
    • Continui problemi con la memoria e l'apprendimento

    Potresti anche vedere questi segni di uso improprio, dipendenza e abuso di marijuana:

    • Occhio rosso, sfocato, iniettato di sangue
    • Una tosse costante e piena di muco
    • Battito cardiaco accelerato
    • Fame
    • Bocca asciutta
    • Paura, paranoia o ansia
    • Scarsa memoria
    • Scarso coordinamento
    • Tempo di risposta lento
    • Perdita di controllo

    Sintomi di astinenza da marijuana

    Un certo numero di sintomi può essere associato all'abuso di droghe a lungo termine, compresi i sintomi di astinenza. Questi di solito compaiono entro una settimana dopo aver smesso di usare la marijuana. I segni più comuni di astinenza da marijuana sono:

    • Rabbia, aggressività o irritabilità
    • Nervosismo e ansia
    • Difficoltà del sonno
    • Perdita di peso o diminuzione dell'appetito
    • Irrequietezza
    • Depressione

    Potresti avvertire sintomi fisici come dolore addominale, tremori/tremori e sudorazione.

    Molti di questi sintomi di astinenza possono imitare altri problemi e condizioni, quindi è importante che un professionista delle dipendenze valuti la situazione.


    Trattamento per la dipendenza da marijuana

    Le opzioni di trattamento per la dipendenza da marijuana sono simili a quelle per altre dipendenze, come l'alcolismo e altre droghe. Opzioni di trattamento efficaci per la dipendenza includono terapie scientificamente convalidate come la facilitazione in dodici fasi, la terapia cognitivo-comportamentale, la terapia di potenziamento motivazionale e altri approcci basati sull'evidenza. Ciò dipende dalle circostanze dell'individuo, dall'abuso di droghe e dalle esigenze di trattamento.

    Leave a comment

    Comments will be approved before showing up.


    Also in Il blog del capitano

    Cannabis Social Clubs in Spain | Comprehensive Guide
    Cannabis Social Clubs in Spain | Comprehensive Guide

    gennaio 23, 2024 6 min read

    In the heart of Spain's vibrant culture lies a unique and often misunderstood phenomenon: the Cannabis Social Club (CSC). These entities are non-profit organizations formed primarily for the personal consumption of cannabis by their members. They operate under a community-focused model, which is distinct from commercial cannabis outlets seen in other countries.
    Read More
    Elevate Your Hair Care Routine with CBD: The rise of the Head Spa CBD Experience
    Migliora la tua routine di cura dei capelli con il CBD: l'ascesa dell'esperienza Head Spa CBD

    novembre 27, 2023 3 min read

    Una delle ultime tendenze che fanno scalpore è l'incorporazione dell'olio di CBD nei trattamenti spa per la testa. Scopri tutto ciò che devi sapere su questa tendenza!
    Read More
    Cannabis Club Salou | How to get Weed in Salou safely
    Cannabis Club Salou | Come ottenere Cannabis a Salou in sicurezza

    novembre 15, 2023 3 min read

    Leggi questo articolo per scoprire come goderti al massimo il tuo viaggio a Salou con un po' d'erba in modo facile, veloce e sicuro!
    Read More

    El Capitan does not promote or encourage cannabis consumption.❗